Mission

Attualmente MyShow è un’alternativa al concerto dal vivo, ma quando gli artisti potranno tornare a esibirsi di fronte a un pubblico diventerà un servizio complementare e i prezzi resteranno popolari, consentendo a molti fan di assistere da casa a concerti altrimenti irraggiungibili, per via delle distanze, degli impegni di lavoro o dei costi di viaggio e pernottamento.
Le major, grazie a questa tecnologia, aumenteranno i loro canali di comunicazione a servizio di ciascun artista. Gli stessi artisti, a loro volta, ne avranno giovamento, dato che la loro platea si allargherà a quella virtuale fino a un milione di spettatori ad evento.
Se il concerto fisico dà la possibilità al pubblico di acquistare ticket a costi elevati, con sovrapprezzi di varie filiere di intermediazione, con la nostra innovazione la capacità di spesa dell’utente aumenta,  proprio a causa di prezzi popolari e costi ammortizzati. Peraltro si ha la possibilità di seguire molti più eventi rispetto a prima, seppure in live streaming.
Il concerto fisico, nel tempo, diventerà un momento esclusivo, per il quale gli spettatori  dovranno giustamente pagare di più, trattandosi di un’esperienza unica e irripetibile.
Il live Streaming, all’opposto, si diffonderà come pratica standard; questo è uno dei motivi che ci induce a credere fermamente nell’importanza di MyShow per incentivare la ripresa economica di tutti gli operatori del settore.